ContraBBandiamo Cultura

~ Prossime restituzioni artistiche ~ 

13/14 Maggio_ NERABILE | Collettivo URC! 

20/21 Maggio_ LIGHT MOTIV|Rgb Light Experience 

 

ContraBBandiamo cultura

Dopo l’esperienza della scorsa stagione con la piattaforma “Molodoj” e vista la continua applicazione – da parte delle istituzioni – del bando come strumento risolutivo unico per l’assegnazione di spazi ‘abbandonati’ (spesso già restituiti alla collettività da parte di associazioni e collettivi autogestiti), quest’anno il Nuovo Cinema Palazzo ha elaborato, da esperimento artistico a progetto di natura politica, il ContraBBando: si metteranno a disposizione spazi per le residenze artistiche proponendo l’esperienza come strumento di partecipazione attiva e di produzione culturale.

Il ContraBBando si configura come uno strumento politico con il quale il Nuovo Cinema Palazzo propone una modalità di fare cultura, inserendosi, in tutte le sue fasi, nel processo di produzione artistica e permettendo ai soggetti attivi – artisti, collettivo, tecnici e pubblico – di essere parte di questo progetto e di rendere ancora più permeabile l’incontro e la condivisione.
La programmazione del Nuovo Cinema Palazzo è infatti costruita sul confronto e sulla relazione, e nello specifico queste esperienze residenziali ci permettono ancor più di entrare nel tessuto, arricchendo lo spazio e consolidando quello che abbiamo già praticato con i festival e le rassegne musicali e teatrali.

Il Nuovo Cinema Palazzo è il luogo del possibile, dove viene riconosciuto il lavoro artistico, l’impegno, il desiderio e la creatività tramite la messa in condivisione di mezzi e saperi e attraverso la valorizzazione dei tempi di produzione, originale ed inedita, in grado di stimolare l’arte, uno dei presupposti della crescita culturale.
L’ambizione del ContraBBando è stata quella di sovvertire il concetto stesso di bando e la normalizzazione dell’utilizzo dello stesso nella gestione politica e amministrativa della città applicando, contrariamente, una modalità volta al superamento dei criteri di mercato e di profitto valorizzando la dimensione complessiva delle realtà che costituiscono l’essenza dell’esperienza stessa.

La possibilità data dal ContraBBando è stata quella di presiedere uno spazio non escludente, ma comune, permettendo di creare, attraverso la residenza artistica e la restituzione che seguirà tale periodo, uno scambio e un flusso volto a dare spazio e sostegno ai progetti.
La restituzione della residenza artistica si traduce con l’apertura al pubblico del progetto, credendo che anche gli stessi fruitori debbano essere parte della mobilitazione culturale che poniamo in essere.
Le serate di restituzione saranno un’occasione per condividere il progetto con il quartiere e la città, oltre che una forma di autofinanziamento dello stesso; in tal modo si potrà parlare di fruizione dell’arte, che con forme libere ed accessibili, si caratterizza come il presupposto per lo sviluppo e la crescita della stessa.
La sottoscrizione consigliata per queste serate è la nostra quota di complicità con la quale, chi usufruisce della messa in scena, contribuisce all’intero ciclo di produzione artistico rendendo sostenibili e riproducibili i meccanismi che realizzano i progetti e le attività, traducendosi nel finanziamento della Residenza Artistica e nell’investimento del Nuovo Cinema Palazzo.

IMG-20170116-WA0006

Ringraziamo tutte e tutti per le proposte (ben trentasei!) che sono pervenute. Ciò dimostra sempre di più come sia necessario avere più spazi di autonomia dove sperimentare e praticare nuove forme di produzione culturale. Rivendicando criteri di scelta basati né sulla restituzione economica né sul giudizio, l’assemblea ha utilizzato le seguenti linee guida:

– Il desiderio di dar luogo a progetti quanto più differenti e distinti: dal teatro di prosa alle performance di danza, dall’installazione illuminotecnica a progetti di ricerca sociale; favorendo in questo modo una contaminazione dello spazio e del collettivo con diversi linguaggi artistici;

– L’esigenza di accogliere residenze autonome che possiedano competenze tecniche specifiche all’interno del proprio gruppo, in accordo con il principio di scambio reciproco e la scelta d’autogestione dello spazio e delle attività che vi si svolgono;

– Le possibilità dettate dal pragmatismo di rendere realizzabili i progetti ospitati, intrecciando richieste e necessità del proponente con le attività, i corsi, i laboratori e finanche i limiti di dotazione tecnica del Nuovo Cinema Palazzo.

Nel rispetto della programmazione collettiva dello spazio, il Nuovo Cinema Palazzo ospiterà seguenti progetti:

OFFLINE | Mirko Feliziani
Una conferenza-performance, che indaghi la traslitterazione e la trasfigurazione di frammenti/detriti biografici all’interno di un atto performativo prolungato”
Una riflessione sulla morte in termini squisitamente teatrali, operando su un piano ironico, contestualizzata ai tempi della rete e dei social network.
Restituzione residenza: 17 e 19 Febbraio 2017

SEASON | Davide Sportelli
Una pura sperimentazione (legata all’incontro con la comunità cittadina e del quartiere San Lorenzo) su una visione drammaturgica composta da elementi eterogenei quali: il testo, il suono, la danza come composizione istantanea e scrittura, la danza come movimento collettivo di una piccola folla.”
Un progetto di teatro-danza che vuole relazionarsi al territorio con un progetto performativo condizionato dallo spazio.
Restituzione residenza: 26 e 27 Febbraio 2017

GRAPES OF WRATH| David Bowman Project
Un progetto del tutto embrionale che ricerca nello spazio uno studio che metta in scena, attualizzando, i primi capitoli di Furore (The Grapes of Wrath) di John Steinbeck.
Restituzione residenza: 11 e 12 Marzo 2017

CANTIERI INCIVILI: RANCORERABBIA | BologniniCosta
“Uno studio sul tema della precarietà e della disoccupazione giovanile nel mondo dello spettacolo, parte di un progetto più ampio e articolato dal nome Cantieri Incivili: un contenitore di percorsi e azioni che ruotano tutti attorno allo stesso nodo tematico.”
Un progetto di ricerca sociale che si lega al territorio, connettendo esperienze e competenze immaginando percorsi alternativi di possibile fuoriuscita dalla crisi e dal mercato del settore.
Restituzione residenza: 30 e 31 Marzo 2017

MACBETH – La notte dell’anima | BrigataNapoli
“Si sceglie il Macbeth, con tutte le sue pieghe, i suoi inciampi e i suoi pericoli, come trampolino per cadere dentro di noi e scoprire cosa nascondiamo, dentro il limite, dentro le nostre bassezze.”
Un lavoro teatrale che ricerca nuove modalità di messinscena e nuovi codici espressivi per affermare l’utilità sociale e il bisogno antropologico del teatro.
Restituzione residenza: 23 e 24 Aprile 2017

NERABILE | Collettivo Urc!
“La malinconia. O secondo gli antichi: la bile nera, un liquido nerastro che ha origine nella milza e naviga placido nelle vene determinando lo stare e reagire al mondo.”
Una commistione tra il teatro e la danza che ha il fine di intrecciare il linguaggio del corpo con quello verbale in un progetto che parli della malinconia in chiave scientifica, quindi oggettiva, e parallelamente in chiave personale, quindi soggettiva.
Restituzione residenza: 13 e 14 Maggio 2017

LIGHT MOTIV | RGB Light Experience – Roma Glocal Brightness
Il progetto tende a sperimentare la light art, arte della luce, dove installazioni luminose, fotografia, videoarte e luce si fondono per creare un immaginario museale temporaneo.”
Un lavoro dove viene meno la definizione delle categorie imposte, quali quelle di artisti e tecnici; dove in funzione del territorio si mescolano competenze ed espressioni artistiche per la realizzazione di una messa in scena sperimentale ed innovativa.
Restituzione residenza: 20 Maggio 2017

L’ESPLORAZIONE ONIRICA DEL CARREFOUR 24/7 | Atisuffix
Attraverso esplorazioni sensoriali e performances studiamo il consumo notturno legato agli orari 24/7, Mantenendo un focus particolare sulla perdita del sonno nel capitalismo moderno.”
Con la sua intrusione capillare, il capitalismo sta velocemente erodendo forme di comunità ed espressione politica, utilizzando come mezzo di controllo L’abolizione della naturale alternanza giorno/notte. Un tempo senza ritmo, senza pause, senza sonno.
La celebrazione di un’ora allucinata e senza inerzia che mette a dura prova e condanna l’inefficienza e l’inadeguatezza del tempo umano.
Restituzione residenza: 27 e 28 maggio Maggio 2017

FAMIGLIA | Forte Apache Teatro
“Una pièce che prova a scandagliare l’anima di uomini che nei lunghi anni di reclusione hanno sofferto per gli affetti lontani, per i figli distanti, per gli amori perduti, e si trovano ora a tentare una ricostruzione emotiva di un rapporto difficile fatto di rivendicazioni e ribellioni, alla ricerca del significato universale dell’essere padri e dell’essere figli”
Un progetto di riscatto sociale, dove ex detenuti e detenuti in misura alternativa sono gli attori di uno spettacolo che  coinvolge gli stessi in un percorso di inserimento professionale nel mondo dello spettacolo.
Restituzione residenza: 17 e 18 Giugno 2017

CAPITOLO ZERO | Compagnia Bertha
“ Il rapporto di coppia è così simile, a volte, a un combattimento. Ispirato a un testo di Jean Genêt intitolato ‘Il funambolo’, il tema centrale sarà quello del rischio che comporta mettere il primo piede su una corda tesa nel vuoto, che corrisponde al rischio di intraprendere una carriera artistica, o una relazione amorosa.”
Un progetto di realizzazione per la prima parte di un lavoro più ampio, che proporrà in questa produzione inedita e del tutto indipendente performance dove danza e coreografia sono le forme più evidenti.
Restituzione residenza: 15 e 16 Luglio 2017

IL DITTATORE | Collettivo Neonati
Ascoltare un discorso di un qualsiasi politico in televisione è come sentire l’oroscopo”.
Ispirato dal “Peer Gynt” di Ibsen, il progetto si focalizzerà sulla retorica del linguaggio della politica e su come esso si modifichi attraverso il medium televisivo e i social network, con il desiderio di smascherare le sue sfaccettature e distorsioni.
Restituzione residenza:
Settembre (data in aggiornamento)

Per approfondire:
Mille Gruppi Avanzano
ContraBBando

La programmazione del Nuovo Cinema Palazzo

 

1 comment on “ContraBBandiamo Cultura”

  1. Pingback: A Roma è tempo di ContraBBando: dal 17 Febbraio al Nuovo Cinema Palazzo – Theatron 2.0

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *